Lavoro con la famiglia - ODIPA Obiettivo Diagnosi e Intervento per l'Apprendimento

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lavoro con la famiglia

14.  Che tipo di lavoro si può fare con la famiglia del
bambino/ragazzo con DSA?

 

Il lavoro con le famiglie del bambino/ragazzo con DSA si colloca in un momento successivo alla valutazione.
Ha inizio all’interno di un equipè dove si discute il profilo di funzionamento del soggetto e si decide su quali aspetti, con quali modalità e materiali lavorare.

 

Il primo obiettivo di ogni intervento riabilitativo, indipendentemente dalle specifiche difficoltà, è quello di costruire una sicurezza emotiva nell’interazione adulto-bambino e l’idea guida è che ogni essere umano ha abilità migliorabili attraverso l’esercizio, l’impegno, il gioco e la fiducia in se stessi.
Con noi il bambino deve sperimentare un
nuovo modo di essere in relazione con l’altro, proprio rispetto a quelle che sono le sue difficoltà.
Dobbiamo essere capaci di creare un nuovo ambiente "nel suo ambiente", dove è
ascoltato e pensato in modo diverso da come accade nella sua quotidianità; dove può imparare, dove può sbagliare, correggersi senza ricevere rimproveri, sentirsi competente, chiedere aiuto e contemporaneamente sentirsi sereno di poter fare. Occorre inoltre trasferire al bambino/ragazzo l’idea che quello che iche facciamo insieme è piacevole, ed è importante per entambi.

La programmazione attenta dell’intervento e il complesso di attività selezionate ad hoc con il bambino/ragazzo,
verranno rese note ai genitori che si occuperanno di continuare a casa il lavoro avviato insieme allo specialista, con la finalità di potenziare le abilità carenti nel bambino.
La progettazione con la famiglia riguarda la scelta dei materiali (scelta degli stimoli; modalità di presentazione), i tempi, i costi e le verifiche intermedie e finali. Le verifiche sono momenti importanti per riflettere su quello che stiamo facendo e
monitorare l'intero percorso riabilitativo intrapreso.
I genitori saranno seguiti passo passo dallo specialista nel periodo di trattamento e potranno seguire un
parent training sulle modalità educative e le strategie di enrichment familiare più indicate.
È estremamente importante procedere in modo strutturato, con un progetto chiaro e concordato fin dall'inizio dell'intervento per garantire un buon esito e buona riuscita del trattamento, nel rispetto delle esigenze che potranno emergere in itinere, attraverso una
cooperazione tra le figure coinvolte, in un’ottica di flessibilità, monitoraggio, e soprattutto collaborazione reciproca.

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu