Insegnante di sostegno? - ODIPA Obiettivo Diagnosi e Intervento per l'Apprendimento

Vai ai contenuti

Menu principale:

Insegnante di sostegno?

9. Per i DSA è prevista a scuola la figura dell’insegnante di sostegno?

No. L’insegnante di sostegno è prevista solo per le situazioni di minorazione fisica e/o sensoriale e/o psichica tali da costituire una disabilità, come regolamenta la Legge n.104 del 5 Febbraio 1992 per cui in questi casi sono garantite attività di sostegno mediante l’assegnazione di docenti specializzati.

Per le persone con DSA (che per definizione non hanno una disabilità intellettiva, in quanto la loro intelligenza è nella norma) sono invece previste misure alternative di supporto, strumenti compensativi e misure dispensative, valutazioni ad hoc, personalizzazione del piano di studi, descritte nella  lt  Legge n. 170 dell’8 Ottobre 2010, che regolamenta e tutela il diritto allo studio di alunni e studenti con DSA, in cui è riconosciuto loro il diritto di:

"fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione"; ricevere "una didattica individualizzata e personalizzata, con forme
efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti, quali il bilinguismo, adottando una metodologia e una strategia educativa adeguate; l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere; adeguate forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di Stato e di ammissione all’università nonché gli esami universitari"
(Art. 5 -Misure educative e didattiche di supporto-Legge n. 170, 2010).

Come esplicitato dal documento "I DSA e gli altri BES: Indicazioni per la pratica professionale", Consiglio Nazionale Ordine Psicologi, 2016:

"E' possibile che ad alcuni alunni con DSA sia stato assegnato l'insegnante di sostegno sulla classe, in virtù della comorbidità (compresenza) con altri disturbi e di un quadro funzionale particolarmente grave che ha comportato una certificazione ai sensi della Legge n. 104/1992".




 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu