Diagnosi e certificazione - ODIPA Obiettivo Diagnosi e Intervento per l'Apprendimento

Vai ai contenuti

Menu principale:

Diagnosi e certificazione

Diagnosi e Certificazione di DSA:

che cosa si intende?


 
Il Documento: "I DSA e gli altri BES - Indicazioni per la pratica professionale" recepito dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi (CNOP) nella seduta del 26 Febbraio 2016, con  deliberazione n. 10/16 riporta alcune importanti specificazioni in merito alla diagnosi e certificazione di un Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA). Ma cosa si intende con il termine "valutazione", cosa con il termine "diagnosi" e con il termine "certificazione"?
 
- Valutazione e Diagnosi 
Con il termine valutazione facciamo riferimento al processo mediante il quale si identifica il profilo di funzionamento cognitivo, sociale e psicologico di un individuo, con il termine diagnosi  facciamo riferimento ad un processo mediante il quale si identifica una difficoltà o un disturbo, dandogli un nome ("etichetta diagnostica").
Secondo il PARCC del 2011 la classificazione diagnostica: "consiste in una valutazione guidata dalla ricerca dei criteri che portano all'identificazione dei Disturbi e alla loro collocazione nell'ambito di un sistema nosografico - nel caso dei DSA questi sistemi sono costituiti dal DSM e dall'ICD". 
La diagnosi clinica in Italia è permessa solo ai medici e agli psicologi (L. 56/89). 

- Certificazione
Con il termine certificazione si fa riferimento ad una attestazione rilasciata da "specialisti o strutture accreditate" (Legge n. 170/2010) che soddisfino un insieme di criteri condivisi e stabiliti a livello nazionale; nel caso dei DSA, i criteri per la diagnosi sono indicati dalla Consensus Conference dell'Istituto Superiore di Sanità (2010) e nel PARCC del 2011. 
Chi può rilasciare la certificazione di DSA? 
Nell'Accordo sancito in Conferenza Stato - Regioni del 25 luglio del 2012 si fa riferimento a "servizi pubblici e soggetti accreditati" (art.1 c.1), ma nel caso in cui i tempi fossero troppo lunghi o mancassero tali strutture, le Regioni possono accreditare equipe o strutture private (art.1 c.4), composti da figure multidisciplinari: "neuropsichiatri infantili, psicologi e logopedisti, eventualmente integrati da altri professionisti sanitari e modulabile a seconda delle fasce di età" (art.2 c.1).



 
Dunque lo psicologo può fare diagnosi di DSA?
SI. Di seguito riportiamo alcuni passaggi del documento del CNOP: "I DSA e gli altri BES- Indicazioni per la pratica professionale(2016):


 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu